Scuola nuoto neonatale

CLICCA IL LINK SOTTOSTANTE PER APRIRE IL VOLANTINO COMPLETO

TRIMESTRE NOVEMBRE DICEMBRE 2020 e GENNAIO 2021

POSSIBILITA’ DI UTILIZZO DEL PROPRIO CREDITO/VOUCHER

NEL RISPETTO DELLE ATTUALI LINEE GUIDA abbiamo organizzato i corsi in mini gruppi.

L’accesso allo spogliatoio sarà consentito 10′ prima del corso e l’uscita dovrà avvenire entro 10′ dalla fine del corso per non creare assembramenti nello spogliatoio. SONO A DISPOSIZIONE DOCCE E PHON.

link:  SCUOLA NEONATALE DAI 3 MESI AI 4 ANNI

NEWS !!! SUDDIVISIONE FASCE D’ETA’

FASCIA A e A1   dai 3 a 6 mesi e da 7 a 11 mesi

FASCIA B                      dai 12 ai 18 mesi

FASCIA C                     dai 18 ai 24 mesi

FASCIA D                     dai 2 ai 3 anni

FASCIA E                      dai 3 ai 4 anni

SQUALETTO                dai 4 anni

SQUALETTO: (PER GENITORI CHE DESIDERANO FARE ANCORA UN CORSO CON IL PROPRIO BAMBINO, PRIMA DELL’INSERIMENTO NELLA SCUOLA NUOTO – graduale distacco

All’atto dell’iscrizione dovrà essere versata la quota assicurativa annuale di € 10,00 infortuni + badge di accesso € 5,00 mentre il certificato medico per attività sportiva non agonistica non è più obbligatorio per legge fino ai 6 anni non compiuti

GUARDA I VIDEO DEI NOSTRI PICCOLI NUOTATORI

SCUOLA NEONATALE – INCONTRO monosettimanale

Il nuoto neonatale è un' attività  rivolta ai bambini dai 3 mesi ai 4 anni, suddivisi per fasce d'età ed accompagnati in acqua dal genitore.
Per motivi igienici, fino al compimento dei 3 anni è obbligatorio il costume contenitivo.
DURATA 40'
Alcuni bambini imparano a nuotare prima di camminare, il nuoto è un istinto, come è un istinto camminare.
La psiche dei bambini è “costruita” per giocare: il gioco facilità, la “scoperta” in maniera divertente e spontanea e permette di interagire prima con l’ambiente e poi con gli altri, condividendo gioia e piacere.
In acqua gli esercizi e i giochi praticabili sono moltissimi. 
Sarà un percorso lento e graduale che porterà il bambino all’ambientamento in acqua,  ai primi galleggiamenti e alle prime immersioni.
L’acqua è il primo materiale con il quale il bambino entra in contatto, poi gradatamente nei mesi il materiale diventa il gioco e gli attrezzi galleggianti serviranno a creare piccoli distacchi dalla mamma.
L’acqua diventa uno spazio privilegiato di gioco, una palestra acquatica, una stanza ludica galleggiante.